C’è grande tristezza per quanto si legge sui giornali a proposito della morte di Domenico Maurantonio, il liceale di Padova, morto prematuramente in un Hotel di Milano, mentre era in gita di istruzione con la Scuola.

Era un ragazzo per bene, volenteroso e felice; era un ragazzo come tanti, che ha trovato la morte prematuramente, e secondo le ultime rivelazione, anche ingiustamente.

La Polizia ha messo sotto torchio i compagni di scuola.

Perché Domenico è caduto dalla finestra del quinto piano? Cosa è successo quella notte?

Così pian piano, si delinea un quadro inquietante. Domenico voleva vivere, ed è stato vittima di uno scherzo di cattivo gusto, che si è tradotto in tragedia.

Siamo stati tutti in gita, e tutti conosciamo bene le dinamiche post cena in Hotel. Qualche birra ed un piccolo pigiama party, con i compagni di stanza o con gli amici di Scuola, quelli più stretti. E poi, c’è sempre lui, quello che organizza gli scherzi.  

Un compagno di classe avrebbe messo un potente lassativo nel bicchiere di birra di Domenico. Il giovane accusando nella notte, un potente dolore all’addome, vittima di una irrefrenabile dissenteria, si sarebbe sporto dalla finestra.

Gli agenti del Commissariato di Padova continuano a sentire i ragazzi della 5°E ed il quadro inizia a farsi sempre più chiaro. Avevamo bevuto troppo. Anche Domenico aveva bevuto, e forse per via della birra non abbiamo sentito gli stramazzi, il chiasso o il suo malessere.

Intanto oggi si terranno i funerali di Domenico Maurantonio .