La maldestra operazione di marketing del pub viennese ‘Don Panino’ diventa un caso diplomatico. L’indignazione per la scelta di inserire i nomi di Peppino Impastato e Giovanni Falcone in un menu di panini che inneggiano alla mafia parte dalla Sicilia ma coinvolge tutta Italia, istituzioni comprese. Anche il popolo di Facebook è inferocito contro Marco e Julia Marchetta, i due proprietari che, sempre tramite il social network spiegano: “Avevamo nostalgia del cibo di casa”. Ma la pagina Facebook è piena di insulti nei loro riguardi.

[Continua la lettura dell’articolo]