La 60enne Tricia Heavyside ha donato al marito Steve un rene salvandogli la vita. "Non immaginavo che l'intervento sarebbe stato così indolore e con una ripresa tanto veloce. Dopo poche settimane ero a fare di nuovo spinning e lui era tornato nei campi da golf", raccona la donna britannica. Steve Heavyside, oltre che un grande sportivo, era un importante uomo d'affari nel campo del design di interni, ma a causa della malattia da alcuni mesi era costretto a letto.

"Non ce la facevo a vederlo così. Allora ho pensato che in nome del nostro amore, in occasione del nostro anniversario, avrei potuto donargli la possibilità di vedere crescere i nipoti". Dalla loro unione sono nati tre figli e cinque nipoti, due dei primi e tre dei secondi hanno ereditato da Steve il rene policistico. "Spero che loro non debbano mai arrivare ad aver bisogno di un trapianto, perché io sono stato fortunato, ma non è sempre così facile", ha aggiunto.

Prima di ricevere il nuovo rene, il 60enne ha dovuto sottoporsi a una terapia che ha abbattuto in parte le sue difese immunitarie, cosicché il suo corpo non rigettasse l'organo. Dopo il trapianto è riuscito a recuperare il 50% della funzionalità, che per lui significa non doversi più sottoporre quotidianamente alla dialisi. "Tricia mi ha salvato la vita. Il suo gesto è la prova che l'amore può tutto", ha dichiarato ai giornali locali il signor Heavyside, sposato da ben 40 anni con l'amore della sua vita.