RAGUSA – È morto in solitudine e nessuno se ne è accorto per quasi tre settimane. Triste episodio a Ragusa, dove i carabinieri hanno scoperto il cadavere di un uomo di 73 anni, che da un paio di mesi fa era andato ad abitare in un appartamento da solo. L'agente immobiliare non aveva avuto notizie dall'anziano per quanto riguardava il pagamento del canone mensile ed è quindi andato a verificare presso l'abitazione. Il cattivo odore che fuoriusciva dalla casa lo ha insospettito ed ha quindi allertato i carabinieri

Sono intervenuti i vigili del fuoco per entrare, poiché l'aria era diventata irrespirabile a causa del corpo in avanzato stato di decomposizione. Dal sopralluogo non è emerso nulla di anomalo: la casa era chiusa dall'interno e dalla posizione del cadavere si evince che l'uomo potrebbe essere caduto a causa di un mancamento. Il medico legale ha ipotizzato che a determinare il decesso potrebbe essere stato causato da un infarto. L'uomo era un italo americano originario di Ragusa: i carabinieri hanno preso contatti con il consolato statunitense di Palermo al fine di riuscire a rintracciare i parenti oltreoceano.