Due anziane sorelle sono state trovate morte in casa a San Giovanni La Punta (Catania). Si tratterebbe dell'ennesimo dramma della solitudine, anche se bisogna ancora fare chiarezza sulle cause del loro decesso. Nel pomeriggio di martedì 24 gennaio, poco dopo le ore 16, il comando della Polizia Locale ha ricevuto una chiamata da parte dei vicini di casa delle due, che chiedevano un intervento per verificare lo stato di salute delle sorelle, che non si vedecano da alcuni giorni.

Pina e Gianna Mannino, 73 e 80 anni, vivena insieme nell'appartamento in via Duca degli Abruzzi da oltre 50 anni. Gli agenti sono intervenuti e hanno più volte suonato il campanello, non ricevendo risposta. Sbirciando da una porta che si affaccia sulla strada, hanno subito capito che qualcosa non andava ed è stato richiesto l'intervento di 118 e vigili del fuoco, che hanno dovuto sfondare la porta. Proprio davanti la porta c'era il corpo della signora Pina, riverso a terra, mentre in camera da letto giaceva senza vita la signora Gianna.

L'ispezione cadaverica ha rivelato che i corpi erano privi di vita da circa 48 ore. Dalle prime ricostruzioni, pare che la sorella minore, forse nel disperato tentativo di chiedere aiuto, abbia accusato un malore e sia caduta sul pavimento. La sorella maggiore, costretta a letto per un problema di salute, nel tentativo di raggiungerla o per qualche altro motivo, potrebbe essersi alzata, perdendo l'equilibrio, sbattendo la faccia sul comodino e poi cadendo a terra. Potrebbe essere stata solo stordita e poi stroncata dal freddo e dal dolore per la sorella.