Due drammatici suicidi a Marsala, dove madre e figlia hanno deciso di togliersi la vita insieme. E' accaduto ieri, quando i corpi delle due donne, di 62 e 25 anni, sono stati trovati dal marito e padre. Rinvenuto anche un biglietto, nel quale si spiegavano le ragioni del gesto estremo.

Sono in corso le indagini per cercare di ricostruire con esattezza quanto accaduto, ma pare che le donne avessero ingerito dei farmaci: sul posto sono anche giunti i sanitari del 118, che tuttavia hanno solo potuto constatare la loro morte.

Madre e figlia soffrivano di depressione e la figlia era invalida al 90%. Al momento della scoperta, l'uomo, un ex carrozziere in pensione, è uscito di casa in preda alla choc, urlando e aggredendo la prima persona in cui si è imbattuto. Testimoni hanno riferito che, dopo essersi calmato, avrebbe detto: "Lo dicevano che l'avrebbero fatto, ma io non ci credevo".