Drammatico episodio in una casa di cura di Canicattì. Un paziente di 68 anni di una comunità assistita per disabili psichici si è lanciato nel vuoto da un balcone del palazzo che ospita la struttura "Villa Olga". L'impatto al suolo è stato fatale, non lasciandogli scampo.

A lanciare l'allarme è stata una donna che abita nella zona, che ha visto il cadavere dell'uomo e ha chiamato i carabinieri. L'autorità giudiziaria valuterà in queste ore se effettuare l'autopsia sul corpo.

FOTO DI REPERTORIO