Due studenti universitari sono stati trovati morti questa mattina, poco dopo le 11, in un appartamento di via delle Stallacce a Urbino (Marche), nel cuore del centro storico. Secondo i primi accertamenti, i due sono stati avvelenati da una fuoriuscita di monossido di carbonio. Una terza persona, una pensionata di 76 anni, è stata portata in ospedale perché trovata svenuta in casa.

La donna abita nel piano superiore a quello dei ragazzi rimasti uccisi. I vigili del fuoco erano stati chiamati proprio perché l'anziana non rispondeva al citofono. Dopo aver prestato aiuto alla donna, gli operatori hanno cercato l'origine della perdita di gas e sono perciò arrivati al piano inferiore. Poiché nessuno rispondeva hanno abbattuto la porta e scoperto i due giovani ormai senza vita. Sul posto carabinieri, polizia municipale e vigili del fuoco.