Il gatto Stubbs è stato sindaco (avete capito bene ed è tutto vero) del piccolo comune di Talkeetna, circa 900 abitanti, in Alaska, negli Stati Uniti. Nel 1997 fu la risposta della popolazione a un unico candidato che non piaceva a nessuno. L’animale è rimasto in carica in veste onoraria fino alla sua morte, il 22 luglio scorso. "Vent'anni di elezioni vinte senza oppositori, migliaia di sonnellini, è stato un bel viaggio. È stato un soldato fino all’ultimo giorno di vita; miagolando tutto il giorno perché ce ne prendessimo cura o perché ci sedessimo con lui sul letto e ci facessimo fare le coccole e le fusa per ore", si legge nelle diverse tracce online dedicate al "sindaco". 

In seguito all’entrata in carica, avvenuta quando era poco più che un cucciolo, Stubbs era diventato una celebrità locale e in molti lo andavano a visitare nel negozietto di alimentari locale dove risiedeva. Stando alla pagina Wikipedia, è un trovatello abbandonato davanti al negozio assieme ai suoi fratellini nati in una scatola. Stubbs era l’unico senza coda.

Lo specialissimo sindaco non ha sempre avuto una vita facile: è stato bersaglio delle armi ad aria compressa degli adolescenti locali, è caduto in una friggitrice da ristorante (per fortuna spenta) ed è rimasto intrappolato in un camion della spazzatura, facendosi un viaggetto fuori città. Nel 2013 è stato ferito da un cane e per le sue cure è stato attivato un crowdfunding via web. Stubbs amava bere acqua e mangiare erba gatta da un bicchiere per il margarita, ed era da anni un’attrazione per i turisti.