Chissà quante volte vi siete chiesti perché i bambini sorridono. La felicità, la spensieratezza, il candore dell'infanzia: tutte risposte valide, certo, ma la rivista PLoS One ha cercato di scavare più a fondo per trarne una risposta, per così dire, scientifica. 

In pratica, quando i piccoli sorridono, lo fanno per ottenere un sorriso di ricambio dalla persona con la quale stanno interagendo. Inoltre, i bimbi raggiungono il loro scopo utilizzando sofisticate tempistiche, proprio come fanno i comici che 'prendono il tempo' delle battute per stimolare la risposta del pubblico. I ricercatori di San Diego che hanno svolto lo studio aggiungono, poi, un altro fattore: i bimbi fanno tutto ciò sorridendo il meno possibile.

Per realizzare lo studio, gli esperti in questione hanno programmato un robot capace di comportarsi esattamente come un bambino: hanno registrato le interazioni faccia a faccia di 13 coppie di madri e bebè di meno di 4 mesi e hanno così messo a punto uno speciale algoritmo di cui è stato dotato il robot, che ha poi interagito con 32 studenti universitari. Sono stati ottenuti gli stessi risultati: il baby-robot ha fatto sorridere il più possibile i ragazzi sorridendo il meno possibile. Sorridi e la vita ti sorriderà: i bambini, evidentemente, lo sanno bene.