Appello per i donatori di sangue: in Sicilia e in particolare a Palermo sono esaurite le scorte di sacche di sangue. Una situazione che va avanti da settimane, segnalata da Aurelio Maggio, capo dipartimento di Ematologia ed Oncologia dell'Azienda ospedaliera Villa Sofia Cervello, e ribadita dal direttore della Medicina trasfusionale dell'Ospedale Cervello di Palermo, Raimondo Marcenò e dal presidente di Ail Palermo, Pino Toro. Marcenò ha sottolineato la grande generosità dei palermitani, "purtroppo insufficiente rispetto al fabbisogno degli ospedali cittadini, costantemente pieni di pazienti provenienti da tutta la regione".

Il rischio è che le scorte di sacche sangue siano insufficienti per le esigenze dei malati in cura, leucemici e talassemici, ma anche (e soprattutto) per le emergenze chirurgiche, ortopediche e ostetriche. 

Durante il periodo estivo è normale registrare un calo del numero di donazioni di sangue e la carenza è quest'anno accentuata dal caldo torrido, che mette a dura prova i donatori abituali, ma quest'anno è anche entrato in gioco un provvedimento amministrativo che ha impedito alle piccole associazioni di continuare la raccolta del sangue, in attesa di autorizzazione e certificazione.