Il tribunale di Enna ha condannato a nove anni di carcere e 20mila euro di multa, per concorso in atti sessuali su minori e sfruttamento della prostituzione minorile, il padre di una bimba di 9 anni. L'uomo la faceva prostituire con un anziano, in cambio di pochi spiccioli e della spesa. Era stato arrestato nell'agosto del 2016, in seguito a un'indagine scaturita da una segnalazione anonima.

Qualcuno, infatti, aveva visto ripetutamente due uomini e la bimba appartarsi in luoghi isolati della provincia di Enna.

Durante il processo, che ha avuto inizio nel 2017, l'imputato anziano è morto. Le violenze, che erano maturate in un contesto di degrado sociale, avvenivano in macchina e all'insaputa della mamma della piccola, che si è costituita parte civile.

Le indagini si sono anche avvalse di intercettazioni ambientali. Il tribunale ha dichiarato il padre decaduto dalla patria podestà e lo ha condannato, a conclusione della pena, a non frequentare luoghi dove siano presenti minori per un anno.