Drammatici momenti ieri a bordo del traghetto Tremestieri in navigazione nello Stretto di Messina. Un uomo di 29 anni ha tentato il suicidio lanciandosi dall'imbarcazione, ma è stato fortunatamente salvato dall'equipaggio. Il 29, originario di Montebello Jonico (provincia di Reggio Calabria), ha scavalcato la ringhiera del ponte salone e si è lanciato in mare. Secondo la famiglia, soffrirebbe di problemi psichici

In seguito al suo gesto estremo, è stato calato il battello d'emergenza: guidati dal comandante Domenico Pellegrino e dal primo ufficiale Matteo Donato, il marinaio Giuseppe Oteri e il motorista Nicola Bonadio sono scesi in acqua e hanno tratto in salvo l'uomo, che ha cercato di opporre resistenza. Il 29enne è stato trasportato all'ospedale Papardo, le sue condizioni sono buone.