Etna aggiornamenti oggi, 12 marzo 2021.

  • Il vulcano siciliano non conosce riposo: le attività di oggi, venerdì 12 marzo.
  • Si registra un’intensa attività stromboliana, ma non solo.
  • La nuova fare produce una nube eruttiva con ricaduta di cenere: i dettagli.

Continua l’attività dell’Etna. Il vulcano siciliano, ormai da settimane, continua a dare dimostrazione della sua potenza, con fontane di lava e nubi di cenere. Proprio oggi, venerdì 12 marzo 2021, si registra un’intensa attività stromboliana, in corso dalla mattina. Gli esperti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Osservatorio Etneo, monitorano la situazione, fornendo tutti gli aggiornamenti. La nuova fase, spiegano, appare in costante intensificazione e produce una nube eruttiva che raggiunge un’altezza di 4 chilometri sul livello del mare. Il vento spinge la nube verso Est, procurando una ricaduta di cenere sul versante orientale del vulcano. Nei crateri Voragine, Bocca nuova e di Nord-Est è presente un’attività esplosiva intra-craterica. Sui social vengono pubblicate in questi minuti tante immagini dell’Etna e c’è comprensibile preoccupazione per la ricaduta di cenere. Ecco gli ulteriori dettagli.

Secondo i rilievi dell’INGV-Osservatorio etneo di Catania, l’ampiezza media del tremore vulcanico mostra un incremento portandosi su valori alti e le sorgenti del tremore sono localizzate al cratere di Sud-Est ad una profondità di circa 2,5 km sul livello del mare. Il tasso di occorrenza degli eventi infrasonici è basso. I segnali dalle reti di monitoraggio delle deformazioni GNSS e clinomentrica non mostrano variazioni significative. L’aeroporto internazionale di Catania, al momento, è del tutto operativo, ma potrebbero seguire nuove disposizioni. Per capire come si evolverà la situazione, non resta che attendere i prossimi aggiornamenti sull’attività dell’Etna.

Articoli correlati