Una bambina di appena 12 anni è stata violentata da un 17enne per volontà del suo fidanzato di 16 anni legato ad una famiglia coinvolta nella criminalità barese. Come riporta il "Corriere del Mezzogiorno", la piccola avrebbe confidato l'episodio ai genitori. Da qui la denuncia alla polizia e l'apertura di un procedimento penale. L'abuso sarebbe avvenuto qualche mese fa in una zona poco illuminata nei pressi di un cimitero.

Da qualche tempo la ragazzina ha lasciato Bari e si è trasferita con la famiglia in un'altra regione, ma qualche giorno fa è tornata per raccontare nuovamente la violenza subita. Le indagini, per ovvi motivi, sono molto complicate. Per questo gli inquirenti procedono con la massima cautela, lavorando nel più stretto riserbo.