Controlli di sicurezza questa mattina all'aeroporto di Fiumicino per una Jaguar blu con targa inglese ritenuta sospetta: la vettura era parcheggiata in via Santoro ad angolo via Seganti, nella zona tecnica alle spalle della palazzina direzionale Alitalia.

La strada è stata temporaneamente interdetta e l'area è stata isolata, ma non è stato necessario evacuare gli addetti del catering dalla palazzina: gli artificieri della polizia sono intervenuti, come da procedura, per aprire un finestrino e l'abitacolo. Si è trattato di un falso allarme: all'interno della vettura sono stati trovati una coperta e un involucro di alluminio, l'elemento che, a vista, aveva ingenerato dei sospetti. In corso accertamenti della Polaria per risalire al proprietario dell'auto.

E si è rivelato un falso allarme bomba anche quello scattato per una borsa da palestra abbandonata all'Eur, nei pressi del laghetto in viale Umberto Tupini. All'esito dei controlli degli esperti della polizia di Stato è emerso che la borsa conteneva solo effetti personali. Ma intanto la psicosi terrorismo dopo i fatti di Parigi continua ad allargarsi.