Ricordate Francesco Sicignano? Il pensionato 65enne di Vaprio d'Adda che un mese fa uccise con un colpo di pistola un ladro che si era introdotto nella sua villa sarà candidato come consigliere comunale nelle liste di Forza Italia per le elezioni amministrative del 2016 a Milano.

Nel corso della conferenza stampa, l'uomo, indagato per omicidio volontario, ha dato adito anche all'ilarità: "Con Berlusconi condivido la passione per la gnocca", ha detto Sicignano, che non ha lesinato parole al miele per il leader forzista. Queste le sue affermazioni:

"Ho molta stima per Silvio Berlusconi: dopo tutto quello che ha passato ha deciso comunque di rimanere in politica perché gli sta a cuore il bene del Paese. Credo che l'Italia vada gestita come un'azienda. Lavoriamo sulla proprietà che è sacrosanto diritto da difendere, questo non vuol dire che tutti devono avere armi, ma a chi le sa gestire. In Italia non c'è sicurezza, serve fare qualcosa al più presto. Faccio un appello anche al ministro Alfano e gli dico che serve fare un rastrellamento del Paese da nord a sud, perché tutti qui entrano senza controlli".