Già prima del mese di giugno potrebbero allentarsi altre restrizioni. In alcune regioni, dal 18 maggio, potrebbero riprendere alcune attività che al momento hanno ancora le saracinesche abbassate.

il ministro delle Autonomie, Francesco Boccia, ha spiegato: «Stiamo lavorando su bar, ristoranti e parrucchieri, ma bisogna aspettare le linee guida dell’Inail per consentire loro di operare in sicurezza. Dal 18 maggio molte attività potranno riaprire e le Regioni che decideranno di farlo senza il rispetto delle linee guida Inail se ne assumeranno la responsabilità».

Tutto, naturalmente, dipenderà dall’andamento della curva del contagio. Non siamo ancora in una fase dell’emergenza Coronavirus in grado di consentire un allentamento troppo sostenuto e vige ancora la massima allerta.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci si è detto favorevole alla possibilità di aprire prima, “A patto che questo avvenga rispettando i protocolli di sicurezza”.