FedericoChi mi segue lo sa che se tornassi indietro nel tempo mi sposerei con il Conte Ruggero d’Altavilla, ma non sa che ho anche un debole per un altro uomo di cui non parlo quasi mai, figlio di uno dei regnanti più antipatici della storia (Enrico VI) e padre di uno dei personaggi che Dante Alighieri incontra nel Purgatorio credendo invece che potesse trovarsi all’inferno a causa di una scomunica (Manfredi). Sto parlando di Federico II, Re di Sicilia dal 1198 al 1250.

Sarà perché fu un uomo di grande cultura, interessato alle scienze e alla letteratura, sarà perché fu un grande imperatore (quindi il fascino del potere), fatto sta che quest’uomo mi garba  

…e non solo a me, a gran parte della gente che considera Federico II un personaggio mitico, sia in vita che in morte.

Si racconta che alla sua corte chiunque fosse ben accetto. 

L'amicizia praticata nei confronti degli arabi (la guardia personale era costituita da guerrieri arabi, e lui stesso parlava correntemente la loro lingua) unitamente alla lotta contro il papa Gregorio IX, che arrivò perfino a definirlo anticipatore dell'Anticristo, fecero crescere attorno a lui un alone di mistero e di leggende (fonte wikipedia).

Una leggenda medievale sosteneva che Federico II sarebbe nato dall'unione fra una vecchia monaca ed un frate. 

In effetti il padre Enrico VI era un uomo molto religioso che quando era giovane pensava di diventare frate. La madre Costanza d'Altavilla si sposò a 32 anni e prima di allora aveva vissuto in convento.

Forse proprio perché fu definito l’Anticristo è nata una leggenda dove si racconta che Federico II tornerà dopo mille anni dalla sua morte. 

Considerato che morì nel 1250 ancora attendiamo…

Di Alessandra Cancarè