Buone notizie per la linea ferroviaria che collega Palermo e Catania: partiranno il 30 ottobre i primi cantieri di un'opera che promette di apportare una rivoluzione. Soprattutto dopo il crollo del viadotto Himera sulla A19, sempre più viaggiatori hanno dovuto scegliere il treno: con l'attivazione dei treni veloci sicuramente gli spostamenti sono diventati meno difficoltosi e adesso, con i nuovi lavori all'orizzonte, potrebbero esserci ulteriori miglioramenti.

L'ammodernamento della linea Palermo-Catania-Messina si aggirerà intorno agli 8,9 miliardi di euro e ha l'obiettivo di portare le ferrovie della Sicilia al passo con quelle del resto d'Italia. I tempi per la realizzazione non sono brevi: in alcuni casi è anche difficile stabilire la tempistica, e per molte delle opere interlocutorie si parla del 2020.

La ferrovia sarà pronta ad ospitare i treni ad alta velocità, le stazioni saranno moderne e funzionali, con il famoso doppio binario di cui si parla ormai da decenni. I primi lavori a partire saranno quelli per il raddoppio della linea Bicocca-Catenanuova e della Catenanuova-Raddusa-Agira, e si concluderanno entro agosto 2017.

Fonte: Giornale di Sicilia