Carlo Conti risponde a tono ai giornalisti. Ancora una volta oggetto del contendere i suoi emolumenti. A chi sosteneva che il presentatore avesse pagato 14mila euro di penale alla Rai per aver partecipato come ospite ad "Amici", ha ribattuto:

"Non è vero, c'è un errore di fondo. Sono stato zitto e forse dirò qualcosa solo nel corso dell'ultima sera. Non voglio approfittare di questo spazio, è un'organizzazione importante e che dà lavoro a tante persone, ma è il profano. Qui facciamo spettacolo. Poi c'è il sacro, che sono le persone colpite dal terremoto. Della penale non so niente, ci si diverte a riempire le pagine di paroloni e cifre senza sapere. Chi, come me, ha un contratto di esclusiva con la Rai, deve dare una percentuale all'azienda se fa ospitate o pubblicità extra, in questo caso non è una penale, ma una percentuale che può capitare se facciamo un'ospitata su un'altra rete. Prima di sparare cifre, si dovrebbero sapere le cose. È importante la verifica delle notizie".

È stato poi chiesto a Maria De Filippi se anche lei debba versare una percentuale a Mediaset quando viene ospitata da altre reti. La presentatrice ha dichiarato: "Per quanto mi riguarda Mediaset non ha la stessa politica della Rai. Io non percepisco compenso quindi Mediaset non può percepire dei soldi sul nulla. Ma so per certo che Mediaset non applica questa politica".