02020202STORIA E TRADIZIONE DEL TERRITORIO DI FICARAZZI

Un manto di gente ha occupato il corso principale di Ficarazzi e piazza Santi patroni per assistere alla II edizione del dono del Ss. Crocifisso delle Grazie e il relativo corteo storico, desiderato e curato da avv. Giovanni Giallombardo, assessore alla cultura in collaborazione con Franco Bellanca, consulente per le tradizioni popolari.

Pertanto Sabato 14 settembre la Santa Messa delle ore 18,30 ha consacrato e onorato il Ss. Crocifisso delle Grazie, un'opera lignea unica al mondo, scolpita nel XVI secolo da Francesco Pitorno, noto come Fra' Umile da Petralia, per volontà del principe Luigi Giardina e della sua consorte, la principessa Giulia Massa Grimaldi. Lo stesso simulacro venne presto donato alla Chiesa Madre di Ficarazzi e sabato 14 settembre come allora i fedeli di Ficarazzi hanno assistito al carismatico momento.

Un viaggio nel passato e la macchina del tempo ha catapultato gli spettatori cinque secoli indietro quando i sudditi gremivano le piazze per omaggiare la loro famiglia reale e in particolare quando gli abitanti di Ficarazzi furono i testimoni più attendibili della discesa ufficiale dalle scalinate del Castello Giardina dei principi e della loro famiglia e dame di corte al seguito per donare in segno di amore e devozione il Ss. Crocifisso delle Grazie alla Chiesa Sant'Atanasio di Ficarazzi.

Lo scenario è stato reso ancora più verosimile dalla presenza dei cantastorie di Corte interpretati da Giacomo Pedone e Maria Giallombardo, dalle luci che si riflettevano sulle balaustre della scalinata e dalla musica di corte che faceva da sottofondo alla storia più bella che Ficarazzi abbia mai raccontato. 

E' stato semplice in quel momento ricordare a tutti i ficarazzesi che anche Ficarazzi ha un'identità da consacrare ogni anno e riconducibile a quel dono e a quell'opera scultorea simbolo sacro e meritevole di devozione, perchè scolpito in un momento catartico.

In seguito il corteo storico ha preceduto tutti i fedeli in una processione che è rappresentata ora come allora momento di comunione e di intensa spiritualità.

A questo proposito, il primo cittadino, avv. Paolo Francesco Martorana, ha sottolineato: “…. In sintonia con Padre Salvatore La Sala anche l'amministrazione intende contribuire a un processo di evangelizzazione sul territorio che induca i fedeli a esprimere con orgoglio la loro fede e a professare la propria devozione verso il Ss. Crocifisso delle Grazie…….

Del medesimo parere anche avv. Giovanni Giallombardo, assessore alla cultura: “….. Stiamo cercando di armonizzare il territorio, di restituirgli quell'identità che Ficarazzi merita, per questo motivo quello della Castellana e del corteo storico in processione diventerà una tradizione cattolica che possa rendere onore alla storia di Ficarazzi… Il tutto è stato possibile grazie alla collaborazione gratuita di tutti i tecnici e figuranti, rigorosamente ficarazzesi, i quali hanno preso parte al corteo semplicemente perchè spinti da una forte passione e attaccamento al territorio…”, così ha sottolineato l'assessore Giallombardo, ricordando la precisa volontà dell'Amministrazione di puntare all'efficienza cercando di non attingere pesantemente nelle casse comunali.

La processione si è svolta lungo il corso principale del paese e si è snodata presso Piazza Santi Patroni in cui i ficarazzesi hanno assistito a bocca aperto e naso all'insù ai fuochi piromusicali che illuminavano il Castello e sembrava volessero omaggiare con un tocco di nostalgia e di orgoglio Ficarazzi di un tempo. 

Maria Luisa Domino
Addetto Stampa
Comune di Ficarazzi

 

Di seguito i nomi dei figuranti:

 

DAME: Maria Giallombardo, Elisa Bellanca, Giusy Milone, Agnese Bartolone Marialaura Rocco, Alice Pedone, Alessia Bellanca, Marialessia Bellanca.

 

 

CAVALIERI: Giacomo Pedone, Gianluca Martorana, Luigi Magro, Salvo Lo Cascio, Giuseppe Tutone, Luigi Platia, Francesco Di Lorenzo, Gino Bellanca.

 

PORTATORI DEL Ss. CROCIFISSO DELLE GRAZIE: Giusto Monastero, Francesco Mercadante, Gaetano Zarcone, Luca Nastri.

 

PORTA STENDARDO: Niko Orlando

 

PRINCIPE: Leandro Bellanca

 

PRINCIPESSA: Melania Curvato

 

COSTUMI: Rosa e Gina Rini

 

TRUCCO: Eliana Bellanca

 

SERVICE: Mediacom s.r.l.

 

ORDINE PUBBLICO: PM di Ficarazzi e Protezione civile “Eleuterio” (geom. Giuseppe Greco, Responsabile)

 

L'amministrazione Martorana nella persona di avv. Giovanni Giallombardo, ass. alla cultura, ringrazia quanti hanno preso parte gratuitamente alla ricorrenza e rimanda l'appuntamento al prossimo anno.