Ficarra e Picone tornano al cinema con “La Stranezza”, nuovo film del regista palermitano Roberto Andò che esce in sala il 27 ottobre. Sul grande schermo, con loro, Toni Servillo, che interpreta Luigi Pirandello.

“La Stranezza” con Ficarra e Picone

Salvo Ficarra e Valentino Picone vestono i panni di Bastiano e Nofrio, becchini e teatranti per diletto, che incontrano il grande Pirandello. La pellicola è stata presentata alla Festa del Cinema di Roma e sarà in sala alla fine del mese di ottobre. Proprio nelle scorse settimane è uscito il trailer.

In un’intervista su Tv, Sorrisi e Canzoni, Ficarra spiega: “Ancora una volta ci siamo messi in gioco. Ormai lo sapete: non amiamo ripeterci. Roberto Andò, che da direttore del Teatro Greco di Siracusa ci aveva voluti come interpreti di “Le rane” di Aristofane, ci ha chiamati di nuovo per questo progetto e abbiamo accettato subito. Il risultato, per me, è un sogno”.

“Questo film – aggiunge Picone – regala un’atmosfera magica. Perché tutto è frutto di scelte precise e accurate. Le luci, la fotografia, i costumi, il trucco, la musica, le comparse. Ed è stato bello ”rilassarsi”. Stavolta dovevamo solo pensare a interpretare i nostri personaggi: Sebastiano, detto Bastiano, Vella (cioè Ficarra) e Onofrio, detto Nofrio, Principato (cioè io)”.

Ficarra e Picone vestono i panni dei becchini: “Non sono scaramantico – spiega Picone -: credere alle superstizioni mi sembra una cosa pericolosa”. Gli fa eco Picone: “Da siciliani, siamo avvantaggiati. Perché in Sicilia pensiamo alla morte per tutta la vita, nasciamo già tragici. Basti pensare che nel dialetto siciliano il tempo futuro non esiste”.

Quando ai due attori siciliani viene chiesto cosa sia “La stranezza” del titolo, è Picone a rispondere: “Quel sentimento di tormento che vive un genio quando sta per creare qualcosa a cui ancora non sa dare una forma”. E, ancora, spiega: “La stranezza in noi si manifesta con il babbìo. C’è un’idea? Intanto, non sapendo dove andremo a parare, ce la viviamo con leggerezza”.

Sebbene il film sia ormai di prossima uscita, il duo siciliano non ha alcuna intenzione di riposarsi, perché è al lavoro della seconda stagione di “Incastrati“, la serie Netflix, che uscirà all’inizio del 2023.

Ficarra e Picone, l’anno prossimo, taglieranno il traguardo dei 30 anni di carriera insieme: “Trent’anni sempre insieme a Picone, passo passo accanto a lui, e non mi spetta neanche l’accompagnamento: sono onesto, che non ho neanche chiesto il sussidio allo Stato!”.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati