In questo articolo parliamo di flatulenze e “problemi d’aria”.
Siamo accreditati per farlo? Beh, non abbiamo partecipato direttamente come volontari ad un test del Royal Hallamshire Hospital, ma ne abbiamo raccolto i dati. Onestamente non ce la siamo sentita di portare un catetere rettale per 24 ore di fila (LOL, stiamo scherzando). In tutti i casi apprezziamo chi lo ha fatto al nostro posto per il bene della scienza.

Lo sapevate che:

1. Ciascuno di noi produce in media 700 ml di gas al giorno. Molto di questo gas viene “sprigionato” nelle ore successive ai pasti.

2. Donne ed uomini producono relativamente una uguale quantità di gas.

3. Ridurre l’apporto di fibre durante l’alimentazione può ridurre drasticamente la produzione di gas.

4. (Ci sono luoghi e situazioni. E’ difficile che chi sta al vostro fianco apprezzi i “vostri odori”. Non dovremmo dirlo, ma l’educazione sembra esser passata di moda).

Vediamo qualche rimedio per ridurre il problema delle flatulenze.

1. Probiotici
Mantenere una flora intestinale in salute è fondamentale per avere un intestino che funzioni al meglio. Purtroppo dei drastici cambiamenti alimentari o degli stati di “stress” fisico ed emotivo (leggasi debolezza del sistema immunitario) possono portare ad un turn-over dei batteri buoni che compongono la flora intestinale con altri batteri meno “salutari”. Solitamente questi altri batteri causano una maggiore flatulenza. Chi soffre di disordini intestinali causati dalla IBS (sindrome dell’intestino irritabile) o malattia di Crohn, sa benissimo di cosa stiamo parlando.

Nel caso in cui notaste di produrre troppo gas rispetto al normale, aggiungete dei probiotici alla vostra dieta: Fermenti lattici amici dell’intestino.

2. Rimedi naturali
Ci sono molte piante che nel tempo si son rivelate amiche dell’intestino. Le più famose sono la menta (non ditemi che non la coltivate in casa dentro un vasetto?) e lo zenzero.
Personalmente consiglio di assumere della menta dopo un pasto per digerire meglio e per ridurre i problemi legati alle flatulenze.
Provate anche lo zenzero, per carità. E’ possibile che vi troviate meglio con esso. O magari con una miscela delle due soluzioni naturali. E’ provato che assumere una soluzione di acqua e zenzero dopo il pasto riduce sensibilmente la produzione di aria (meglio definirla gas).

3. Filtri di carbone
Uno dei rimedi suggeriti ad esempio per coloro che devono affrontare dei lunghi viaggi in aereo è quello di usare dei filtri di carbone che trattengono i cattivi odori e permettono a chi proprio non ce la fa più di espellere delle flatulenze senza offendere il naso altrui.

Ps. Non chiedetemi se questi filtri siano capaci di attutire anche i rumori perchè non lo so proprio.

Nota. A proposito di filtri di carbone la mia mente corre al carbone vegetale. Esso può essere impiegato come rimedio contro aerofagia, diarrea, meteorismo e flatulenza. Svolge anche un leggero effetto disinfettante a livello intestinale. Purtroppo la sua metodica di assorbimento non è selettiva. Oltre ai gas potrebbe sottrarre al corpo importanti elementi nutritivi e soprattutto eventuali farmaci assunti per via orale. Inoltre non va assunto in caso di lesioni del tubo digerente.

Ps. A dosi elevate può dare costipazione.

Approfondimento “ad hoc” | Colite Cronica ed Intestino Irritabile: Cause, Sintomi, Rimedi