Fratello e sorella sono stati trovati morti in una casa della Caritas ad Albaro (Genova). L'uomo, il 60enne Franco Ricciardi, e la sorella 68enne Renata, vivevano nella struttura per persone indigenti. Da giorni non davano più notizie ed è scattato l'allarme con la richiesta di intervento della questura. Sulla vicenda indaga la polizia: dopo un primo esame esterno dei cadaveri il medico legale non esclude che possano essere morti di inedia.

Durante la perquisizione sono stati però trovati un libretto postale con 15mila euro, un portafogli con circa 400 euro e un barattolo di proteine in polvere. Secondo quanto appreso, la donna è stata trovata sdraiata a letto mentre il cadavere del fratello era a terra. Il medico legale, che ha escluso ferite esterne, ha constatato l'eccessiva magrezza dei due corpi che erano già in avanzato stato di decomposizione. Il frigorifero era completamente vuoto.