Un co-pilota della compagnia aerea Air China è stato arrestato e indagato, oltre ad essere stato sottoposto a un'azione disciplinare interna, poiché ha richiato di far precipitre un aereo. L'uomo voleva fumare la sua sigaretta elettronica in cabina, violando una legge risalente al 2006 ma, a causa di un clamoroso errore, ha fatto scendere l'aereo di 6500 metri in pochi secondi.

Secondo quanto spiegato dalla CNN l'uomo, senza avvisare il pilota, aveva deciso di disconnettere il riciclo dell'aria per evitare che il vapore della sigaretta elettronica arrivasse ai passeggeri.

Per un clamoroso errore, invece, ha chiuso del tutto l'aria condizionata, provocando la caduta delle maschere di ossigeno sui sedili del passeggeri. L'ente responsabile dell'aviazione civile cinese ha spiegato che la caduta delle maschere d'ossigeno si è attivata automaticamente a causa del bassissimi livelli causati dalla perdita improvvisa di quota.