1520642_704123602955498_208433420_n

Un gemellaggio tra le città di Fiuggi e Palermo avverrà, nel nome della cultura e dell’ebraismo, domenica 26 gennaio presso l’Archivio Storico di Palermo in occasione della Giornata della Memoria 2014. A promuovere l’incontro la Biblioteca della Shoah, il Centro studi sul Novecento e le sue Storie diretta da Pino Pelloni e gli assessorati alla cultura della Regione Siciliana e del Comune di Palermo. L’evento per ricordare gli ebrei espulsi dalla Sicilia nel 1492 e giunti tra mille peripezie nelle terre del Basso Lazio e ad Anticoli.
L’appuntamento voluto dalla Biblioteca della Shoah, con il patrocinio della Presidenza della Repubblica, delle Presidenze di Camera e Senato, dell’Unione della Comunità Ebraiche italiane e della Fondazione Keren Kayemeth LeIsrael, si svolgerà in due giorni presso l’Archivio Storico di Palermo che sorge sui resti della quattrocentesca Sinagoga palermitana.
Il programma della manifestazione prevede per domenica 26 l’inaugurazione della mostra “Heavy Bags” di Amedeo Costanza Porfito (già presentata con successo alla Fonte Bonifacio VIII e al Palazzo della Fonte lo scorso settembre), la presentazione dei libri “Tramonto dei giusti” di Pino Pelloni e “L’amico del Fuhrer” di Orazio Santagati.(Vincitore del premio Fiuggi storia 2013) A seguire la proiezione del docufilm “Il ghetto ebraico di Anticoli” di Nicolò Tedeschi e la consegna alla Municipalità palermitana di una copia della Menorah di Anticoli realizzata dal maestro Luigi Severa. L’antica pietra incisa che si trova in via del Macello, venne portata ad Anticoli da ebrei fuggiti dalla Sicilia alla fine del 1400. Nell’occasione verrà per la prima volta mostrato al pubblico l’editto del 1492 e siglato il gemellaggio in nome della radici ebraiche delle comunità palermitana ed anticolana. In serata il concerto pianistico di Elena Domasheva. Lunedi 27 Pino Pelloni parlerà a rappresentanze delle scuole palermitane delle “Leggi razziali in Italia” e verrà presentato il documentario “Crimini di guerra” realizzato da Piero Melograni e Pino Pelloni per RaiTrade.

Orazio Andrea Santagati