Marco Fabbris, 23 anni, era andato in ospedale per un mal di gola. E dall'ospedale non è più uscito. Il giovane è deceduto giovedì mattina e adesso 8 medici dell'ospedale di Adria, in provincia di Rovigo (Veneto), sono indagati per la sua morte. L'autopsia di domani sarà decisiva. 

Gli inquirenti hanno già ricostruito le ultime ore di vita del 23enne, che sarebbe entrato al pronto soccorso martedì sera. Ai medici e agli infermieri presenti aveva fatto presente di soffrire per "un grosso fastidio alla gola". Il personale gli aveva assegnato un codice giallo, quindi di media gravità.

Con il passare delle ore il dolore era peggiorato. Sarebbe quindi sopraggiunta una crisi che lo avrebbe fatto cadere in coma. Marco è morto 36 ore dopo essere entrato in ospedale. I medici non sono riusciti a salvarlo. I genitori del ragazzo, ovviamente distrutti dal dolore, adesso vogliono verderci più chiaro. E per questo si sono rivolti al tribunale di Rovigo.