Sale a sette morti il bilancio ufficiale della valanga che si è abbattuta mercoledì scorso sull'hotel Rigopiano: i vigili del fuoco hanno individuato ed estratto dalle macerie il corpo di una donna. Il cadavere era in uno stanzino vicino alla zona della cucina e del bar.

Si sta invece ancora lavorando per liberare il corpo della sesta vittima, individuata nella giornata di ieri. Il bilancio provvisorio del disastro è di 11 sopravvissuti, 7 morti e 22 dispersi. All'ospedale di Pescara restano ricoverate tre persone, due bambini e un adulto. "I due bambini ancora ricoverati sono in buone condizioni fisiche e la loro permanenza è dovuta solo a una continuità di protezione psicologica", fanno sapere dalla direzione sanitaria.

A cinque giorni dalla valanga che ha travolto la struttura, i soccorritori sperano ancora di trovare in vita qualcuno in qualche 'sacca d'aria' tra neve, detriti e strutture dell'albergo. Sono stati ritrovati vivi i tre cuccioli di pastore abruzzese, figli di Nuvola e Lupo: i carabinieri forestali li hanno scovati in buono stato tra le macerie dell'hotel Rigopiano. I genitori si erano salvati dal crollo ed erano scesi più a valle nei giorni scorsi. I cuccioli, nati lo scorso 4 dicembre, erano nel locale caldaia. I soccorritori hanno dovuto abbattere un muro per salvarli. Sono in buone condizioni e saranno presto visitati dal veterinario.

LEGGI ANCHE:

Hotel Rigopiano, il terribile dramma di due bambini estratti vivi