I boss Sandro Lo Piccolo e Gianni Nicchi saranno rinchiusi nello stesso carcere di massima sicurezza a Preturio, in provincia de L'Aquila. Una notizia che, come fa notare "PalermoToday", ha dei risvolti non certo marginali. Scrive il sito: 

Proprio Nicchi aveva avuto l’incarico di uccidere i due Lo Piccolo e di scioglierli nell’acido perché favorevoli al rientro dall’America a Palermo della scomoda famiglia degli Inzerillo. Una volontà omicida che venne fuori nell’ambito di una serie di arresti con intercettazioni telefoniche che indusse lo stesso Sandro a ordinare l’uccisione di Nicchi nel frattempo fuggito a Milano. 

Adesso le strade di Salvatore e Sandro Lo Piccolo si sono separate. Uno è rimasto a Milano, l’altro invece è stato trasferito proprio nel carcere aquilano. Il boss è arrivato nel penitenziario di massima sicurezza con tanto di scorta degna di un personaggio di alto spessore criminale, ed è stato rinchiuso in un’area ristretta, riservata ai mafiosi ritenuti più pericolosi.