riccaSiamo tutti un pò disabili. C'è chi nasce con una disabilità, chi nel corso della vita per un incidente, per una malattia diventa diversamente abile. Poi ci sono i tanti " normali" quelli che apparentemente hanno tutto a posto le gambe, le braccia, la mente e invece….
Spesso chi ha tutto e non capisce i doni che ha e diventa il disabile più grave, quello senza cuore. Io per esempio sono un pò disabile, so di avere dei limiti, ma questi limiti diventano la mia forza. Si perché quando si hanno dei limiti più o meno grandi nel momento in cui li accettiamo diventiamo più forti e apprezziamo di più la vita. Attualmente i disabili più gravi li abbiamo in Parlamento e nelle più alte cariche dello stato, sono senza cuore e governano solo per fini propri o se va bene per conto di ristretti gruppi. In questo momento dobbiamo avere tanta pazienza per questa massa di uomini senza cuore. Dobbiamo far nascere dal basso, dalla gente un mondo migliore, non aspettare interventi dai piani alti. Dobbiamo far nascere un mondo dove gli aiuti per chi è disabile, chi è povero, chi è sofferente siano al primo punto del nostro vivere quotidiano. E dobbiamo insegnare ad amare agli uomini senza cuore e forse questa sarà l'impresa più grande.