Ancora polemiche sui social per Giancarlo Magalli. Dopo le incomprensioni con Adriana Volpe, stavolta la il conduttore è stato protagonista di una lite con il responsabile musicale del programma, Marcello Cirillo. Il botta e risposta arriva all'indimani dell'ultima puntata di stagione.

"Caro Magalli, questa tua voglia infinita di scrivere sui social, stavolta ti ha fatto perdere il senso della verità", esordisce Cirillo su Facebook, prima di spiegare le ragioni del suo sfogo. "Ieri ti sei accanito con dei miei fan sulla pagina de "i fatti vostri"", spiega, "una signora ieri ha scritto che non essendoci più io nella prossima stagione non avrebbe più visto I Fatti Vostri, tu hai risposto prima con un simpatico 'ciao' e poi, scrivendo che questa cosa era offensiva per il lavoro degli altri, perché io faccio solo 'tre minuti' di canzone. E qui che io penso tu abbia veramente perso il senso della verità".

"Io mi aspettavo – continua – un altro tipo di messaggio da te, privato o pubblico, specialmente sul mio e sul lavoro in genere, perché il lavoro, come la verità, è un bene prezioso, è sacro, il lavoro è vita, chi perde il lavoro va rispettato più di chi lo ha, cosa che tu evidentemente non sei riuscito a fare forse perché troppo preso dal rispondere ai fan che non criticano te ma hanno espresso stima e affetto per me!". "Sei stato per anni il mio capitano", prosegue il cantante, "però la fascia bisogna guadagnarsela sul campo, giorno dopo giorno, con sacrificio, con sincerità, con amore e passione per il proprio lavoro ma sopratutto per quello dei propri compagni che non fanno mai gol ma che spesso si sacrificano per te per farti diventare capocannoniere. La fascia al braccio per me tu l'hai persa ma nonostante tutto, ti auguro di avere tanto successo nella prossima stagione de i fatti vostri e di trovare dei compagni di lavoro che ti ameranno e rispetteranno come ho fatto io in tutti questi anni!".

La risposta di Magalli non ha tardato ad arrivare: "Io ho solo detto che un programma di due ore pieno di argomenti diversi non può diventare inguardabile solo perché non c'è più la canzone", scrive Magalli, "Non volevo sminuire Marcello, ma nemmeno gli altri". E ancora, "con Marcello non abbiamo mai litigato per più di vent'anni, fino a questo sfogo causato dall'amarezza di sapere che non ci sarà più", afferma, facendo riferimento al fatto che Cirillo non sia stato riconfermato per la prossima stagione del programma. Infine, nell'ultimo post su Facebook, scrive: "Volevo solo sommessamente far notare che io sono stato qui nove ore a rispondere, a spiegare, a chiarire, a giustificare, a calmare i toni, a difendere le posizioni di tutti, mentre qualcun altro ha tirato il sasso nell'alveare e si è defilato".