iHappy 2013- città italiane più felici

In occasione della Giornata Mondiale della Felicità, celebrata proprio oggi, Voices from the Blogs e Wired  presentano iHappy 2013, la classifica delle città italiane più felici misurato nell’arco del 2013.

La classifica sul grado di felicità è stata stilata in base all’analisi di oltre 40 milioni di messaggi su twitter, raccolti quotidianamente nelle 110 provincie italiane: così è emerso che gli italiani, nel 2013, sono stati complessivamente più felici rispetto all’anno precedente (60,3% rispetto al 46% del 2012.)

Quali sono le città italiane più felici?

Ecco i dati pubblicati da Wired, con le percentuali di tutte le città d’Italia classificate in base al grado di felicità:

Puglia ed Emilia Romagna sembrano essere le regioni più “happy” del Belpaese, con una percentuale che si aggira attorno al 66%, mentre Lombardia e Veneto si bloccano al 53% e si posizionato alla fine della classifica. Ma la vera capitale della felicità nel 2013 è Genova: la città ligure si colloca, infatti, al primo posto con un 75,5% di tweet felici. Al secondo posto, e a poca distanza, c’è Cagliari (75,1%). Fanno anche parte della top-ten Parma (quarta col 72,9%), Bari (settima: 71,7%) e Bologna (71,4%), che perde posizioni nel 2012, si era posizionata seconda mentre quest’anno si ferma al decimo posto.

Quasi tutte le grandi città fanno invece registrare valori di felicità molto ridotti. Si salva solo Firenze, al 65° posto col 58,2% di tweet felici. Più staccata Roma (54%, e 21 posizioni sotto Firenze), mentre nei bassifondi della classifica troviamo Torino (91° posto), Milano (93°) e Napoli (96°). In assoluto la provincia più triste del 2013 è stata Aosta (44,2%), seguita da Nuoro (45,8%), che anche quest’anno si conferma tristemente in penultima posizione, e Padova (45,9%). Male anche Venezia (48%) ed anche Olbia-Tempio (49,5%), che come la vicina Nuoro è stata una delle zone più colpite dal ciclone Cleopatra.

Rispetto alla classifica del 2012 è Arezzo la città che fa registrare il balzo in avanti più considerevole, guadagnando ben 77 posizioni. Salgono anche Salerno (+71), Taranto (+66), Livorno (+55) e Reggio Calabria, che guadagna 52 posizioni risalendo fino al 16° posto. Peggiorano invece Brescia (-87 posizioni), cosi come Monza e Como, Agrigento e Vicenza.