01 Il Movimento Francescano di Sicilia, organismo in cui sono rappresentate tutte le componenti della Famiglia Francescana (Frati del 1° Ordine: Minori, Conventuali, Cappuccini, e del TOR, Suore Clarisse e Suore delle Congregazioni Religiose Francescane, Ordine Francescano Secolare e Gioventù Francescana), ha organizzato per il prossimo 2 giugno 2015, a Nicosia (EN) il Capitolo Regionale dei Francescani di Sicilia in concomitanza con il III Centenario della nascita di San Felice da Nicosia e dell’Anno della Vita Consacrata. Richiamati dal fascino della semplicità e della umiltà di san Felice, alla luce del suo messaggio, i Francescani di Sicilia vogliono riflettere sulla loro vocazione e missione nel mondo di oggi, nel contesto delle nostre Chiese di Sicilia e della società siciliana. E’ attesa tutta la grande Famiglia Francescana, Gruppi di ispirazione francescana, familiari, amici e simpatizzanti, e i numerosi devoti di San Felice, la cui festa liturgica si celebra proprio il 2 giugno. Nel programma della giornata si è voluto sottolineare la gioia di stare insieme, secondo lo stile francescano della fraternità e della minorità, per favorire sempre più cammini di comunione. Anche questa occasione potrà essere motivo per conoscerci meglio e sognare insieme come incarnare meglio l’evangelico carisma francescano in Sicilia nel nostro tempo. Abbiamo, infatti, un ricco tesoro di umanità e di spiritualità che non vogliamo tenere solo per noi. La giornata si aprirà con una gioiosa animazione musicale e con una suggestiva processione col Simulacro di San Felice, accompagnato dalla Banda Musicale “ San Felice da Nicosia”, dagli Stendardi delle numerose fraternità locali dell’Ordine Francescano Secolare e del Gonfalone della Città di Nicosia. La preghiera iniziale sarà presieduta da fra Gaetano La Speme, presidente di turno del Mo.Fra. e Ministro Provinciale OFMCap.di Siracusa. Il neo Sindaco di Nicosia accenderà la lampada votiva che arderà tutto l’anno davanti all’altare di San Felice; seguirà la benedizione del pane, che verrà distribuito a tutti i presenti nella grande Spianata del Convento dei Cappuccini dalla Fraternitas di San Felice, quale segno di comunione nella gioia e nell’ospitalità,. Dopo la relazione sul tema Sia per l’amor di Dio“ La vita che conduce alla libertà del cuore. Una lettura comparata tra Francesco d’Assisi e Felice da Nicosia, da parte di fra Pietro Maranesi, OFMCap, Professore di Teologica Dogmatica e di studi francescani, sarà piantato un albero d’ulivo simbolo di pace. Nel primo pomeriggio si avranno le testimonianze vocazionali di Giuseppe Trovatello, Delegato dell’OFS d’Italia nel Forum Nazionale delle Associazioni Familiari, e di Fra Francisco Muñoz Villagas, OFMConv. Quindi avremo modo di ascoltare Fra Giuseppe Di Fatta OFM in un toccante concerto. La giornata culminerà nella Celebrazione dell’Eucaristia, introdotta dal saluto di S.E. Mons. Salvatore Muratore, Vescovo di Nicosia, e presieduta da S.E. il Card. Paolo Romeo, Arcivescovo Metropolita di Palermo e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana. Durante la Santa Messa i Frati, le Suore, e i Fratelli e le Sorelle dell’OFS rinnoveranno la loro professione di vita evangelica, e i numerosi giovani appartenenti alla Gioventù Francescana riproporranno il loro “SI”. L’animazione liturgica sarà curata del Coro Interparrocchiale di Nicosia. Fra Felice Cangelosi, Ministro Provinciale dei Cappuccini di Messina, chiuderà la giornata con il ringraziamento a tutti i partecipanti e lanciando un messaggio di San Felice ancora vivo e attuale «I poveri sono la persona di Gesù Cristo, e si devono rispettare. Riguardiamo nei poverelli e negli infermi lo stesso Dio, e soccorriamoli con tutto l\'affetto del nostro cuore e secondo le proprie nostre forze. Consoliamo con dolci parole i poveri ammalati e prontamente rechiamo loro soccorso. Non cessiamo mai dal correggere i traviati con maniere prudenti e caritative» Saranno allestiti numerosi Stand con materiale vocazione-missionario. La giornata sarà moderata da Antonella Leone, conduttrice radiofonica e da Davide Scarlata, Consigliere regionale GiFra. Pietro Calogero La Monica Segretario regionale Mo.Fra