Sembra un bar come tutti gli altri nell'isola greca di Lesbo. Tuttavia, quando alle 3 di notte gli ultimi clienti escono dall'"Hott Spott" di Mitilene, cittadina di appena 36 mila abitanti, entrano i cani randagi. L'immagine diventata virale appena dopo la sua pubblicazione, qualche giorno fa, "parla" chiarissimo: gli animali sono rannicchiati mentre dormono sui divanetti e sulle panche imbottite del locale.

Uno dei camerieri ha raccontato che l’iniziativa è partita l’estate scorsa: ogni notte i cani randagi vengono fatti accomodare per passare la notte al riparo dal freddo ma anche dai rischi. I gestori raccontano di aver ricevuto molta solidarietà e apprezzamenti per quel gesto, anche dai clienti abituali.

Tra le vittime della crisi greca ci sono infatti anche gli animali. Negli ultimi anni si sono moltiplicati i casi di abbandono da parte delle famiglie: cani di tutte le età e razze vengono trovati dai volontari legati a una panchina, a un albero o a un palo della luce. Inoltre, le associazioni animaliste e i canili non ricevono più sovvenzioni statali. Secondo alcune stime, ci sarebbero oltre un milione di cani randagi in tutta la Grecia.