Immagine        L’intento era certo quello di farne un dolce; ma coloro che l’hanno inventato probabilmente pensavano a ben altro. La leggenda più accreditata sulla nascita del cannolo siciliano racconta infatti che essa sia avvenuta nel periodo della dominazione araba, quindi intorno all’anno mille, a Kalt El Nissa ovvero Caltanissetta. Ad inventarlo, udite udite, pare siano state un gruppo di donne che facevano parte dell’harem di un emiro saraceno.

            Si narra infatti che alcune di loro, libere da altre immaginabili occupazioni, si dedicassero all’arte culinaria ed in particolare alla preparazione di dolci; e cosi un giorno, volendo vantare gli attributi virili del loro padrone, pensarono bene di realizzare qualcosa che in qualche maniera, almeno nella forma, gli assomigliasse.     Non sappiamo quale possa essere stata la reazione dell’emiro alla vista di tale “opera”; di certo sappiamo che il caratteristico dolce, insieme alla altrettanto buonissima cassata, è da allora diventato uno dei simboli dell’arte dolciaria siciliana nel mondo.

            Soprassediamo poi sul fatto che  talune ricerche di mercato riportino di come, insieme al tiramisù, il cannolo siciliano sia oggi tra i dolci più apprezzati dalle donne !