SAMBUCA DI SICILIA (AGRIGENTO) – Dopo la conquista del titolo di "Borgo dei Borghi 2016", Sambuca di Sicilia si appresta a vivere un altro momento di straordinaria notorietà. Il centro belicino, infatti, diventerà il set del film "Il Casellante", tratto dall'omonimo libro di Andrea Camilleri.

Tra i personaggi principali nomi di primo piano come Nino Frassica, Manlio Dovì, Teresa Mannino e forse anche Leo Gullotta. Il film narra la storia di un casellante e della moglie in un'epoca di ingiustizie quotidiane. Siamo nel 1942, durante la guerra.

"Andrea Camilleri ci racconta come la vita di Nino, casellante, ma anche suonatore di chitarra in concerti domenicali, con ogni abitudine regolata sull'orario dei treni, inizia ad essere turbata dalla costruzione di alcuni bunker sulla spiaggia, non lontano dal suo casello, costruzione che prima gli fa seccare il pozzo e poi porta degli importuni a casa sua a disturbare, in sua assenza, la giovane amatissima moglie Minica", spiega il regista Rocco Mortelliti.

Poi accade tanto altro, anche fatti dolorosi, fino a quando "un neonato in fasce che piange tra i frastuoni delle bombe ormai lontane cambierà la vita di Nino e della moglie". La scelta di Mortellitti di girare il suo film a Sambuca lascia entusiasta il sindaco, Leo Ciaccio. "È un onore che Sambuca, Borgo dei Borghi 2016, diventi ora il set di un film tratto da un racconto di Andrea Cammilleri. Occasione questa per far conoscere Sambuca anche attraverso il grande schermo", ha detto il primo cittadino.