Ha solo 25 anni ed è già il più giovane diplomatico italiano, inserito nella lista di Forbes degli under 30 di maggiore successo al mondo (Leggi qui). Quello di Diego Cimino è un talento "made in Sicily". Laureato in Giurisprudenza a Catania, è entrato nello scorso mese di settembre alla Farnesina con l'ultimo concorso per segretario di legazione e lavora nell'ufficio che si occupa di cooperazione allo sviluppo multilaterale. Il suo è un sogno che si è realizzato, perché ben presto c'era già tra i suoi desideri anche quello di essere un diplomatico. Ha definito il suo percorso di studi «un’ottima palestra non facile per nessuno», e lo ha accompagnato all'attivismo civico.

Dopo la laurea si è iscritto a un master in diplomazia a Milano, all'Istituto degli studi di politica internazionale, in preparazione al concorso. Il master doveva durare fino a maggio 2016, ma il bando di concorso diplomatico al ministero uscì in anticipo e la prima prova iniziò a marzo. Nonostante i tempi ristretti e intensi, è comunque andato tutto nel migliore dei modi. L'inserimento nella lista degli under 30 di Forbes è stato una sorpresa per lui, che mantiene un fortissimo legame con la Sicilia: «La porto sempre dentro», ha spiegato, con i suoi valori, come quelli per la famiglia e gli affetti.