Il procuratore antimafia Franco Roberti è intervenuto su SkyTg24, nel corso del programma di approfondimento di Maria Latella, parlando di terrorismo, mafia e della questione Totò Riina. "È una sciocchezza – ha detto – pensare che la criminalità organizzata abbia protetto l'Italia da attacchi terroristici". "Le mafie – ha aggiunto – si sono sempre servite dei terroristi – ha ricordatio – perché alleggeriscono la pressione dello stato sulla criminalità organizzata. Il terrorismo è sempre stato fattore di forza per le mafie, che spesso hanno fatto affari con loro".

Per quanto riguarda Totò Riina, Roberti ha detto che il boss "resterà e morirà in carcere se le sue condizioni di salute resteranno compatibili col sistema carcerario". "Noi non perseguitiamo nessuno – ha sottolineato – noi applichiamo la legge e cerchiamo di fare giustizia. Sulla base di giudizi medici, le condizioni di salute di Riina sono compatibili con il sistema carcerario e fino a che sara' così, il signor Riina resterà in carcere".