Appello della fotografa palermitana Letizia Battaglia sulla condizione dei pronto soccorso del capoluogo siciliano. La figlia della Battaglia, Shobha, ha fatto una cronaca della situazione vissuta dalla madre, attraverso i social, invocando l'aiuto del sindaco Leoluca Orlando: "Luca, dovresti vedere come la Regione siciliana tratta i suoi siciliani… questo è un inferno, vieni a controllare e visitare i disgraziati che sono qui dentro…" aveva scritto. La fotografa è finita all’ospedale Cervello di Palermo per una polmonite. E la figlia ha scritto: "Mia madre dice che si trova in un inferno".

Il sindaco ha accolto l'appello e ha replicato:  «Ancora una volta chiediamo che la Regione affronti con assoluta priorità la condizione delle strutture di Pronto Soccorso e urgenza, che sono spesso il luogo di primo contatto fra cittadini e sanità pubblica e che dovrebbero essere un luogo di intervento e smistamento rapido alle strutture specialistiche o di dimissione. Gravi e croniche carenze strutturali, di dotazione organica e a volte organizzative rendono invece spesso i Pronto Soccorso luoghi di ulteriore sofferenza e mortificazione del diritto alla salute, con una connessa condizione di tensioni e mortificazione della professionalità degli operatori sanitari. Mi auguro – conclude Orlando – che questo tema sia fra quelli prioritari nell’agenda del nuovo Governo e del nuovo assessore regionale».