Novità all'aeroporto di Catania: è stata ampliata l'area partenze e, contestualmente, sono stati riqualificati i varchi di sicurezza, dove una maggiore disponibilità di superficie ha consentito di razionalizzare gli spazi per velocizzare e fluidificare i controlli da parte della security.

"Per i passeggeri in partenza – si legge in una nota – ulteriori servizi dedicati, per rendere più agevoli le fasi di controllo pre/post metal detector. Un intervento infrastrutturale particolarmente strategico che consentirà di aumentare del 30% il numero dei controlli di sicurezza ogni ora e quindi di aumentare la capacità dello scalo, dove il mese di giugno 2016 (con 691.463 passeggeri) registra un nuovo record di presenze, superiore persino a quello del 2014 (660.453); mentre il primo semestre 2016 vede un movimento complessivo di 3.404.689 passeggeri (nel 2014 erano fermi a 3.237.009)".

In occasione dell'inaugurazione, perenti il presidente della Regione, Rosario Crocetta, il sindaco metropolitano di Catania, Enzo Bianco, e l'assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Pistorio.

"Quello di Catania – ha dichiarato il presidente Crocetta – è un aeroporto importante soprattutto per il numero di passeggeri, che cresce costantemente. Siamo in presenza di una fase molto positiva, anche perché negli ultimi due anni si è visto un incremento persistente dei flussi turistici, in particolare nella Sicilia orientale e in quella sud-orientale. Ne ho parlato col sindaco Bianco e con il presidente dell’Enac, Vito Riggio, e credo che Catania debba costituire un hub con Comiso, con ogni scalo specializzato in flussi diversi, lanciando un sistema aeroportuale ancora più forte di quello che abbiamo già".