Come era prevedibile, il Commissario dello Stato per la Regione siciliana ha impugnato poco meno di un terzo della legge Finanziaria approvata la scorsa settimana da Sala d’Ercole. Una ‘botta’ per il Governo di Rosario Crocetta e per il Parlamento dell’Isola.

[Continua la lettura dell’articolo]