Sarebbe stato un tragico incidente domestico a costare la vita al 36enne Dario Angelo Zirafi. Secondo le prime ricostruzioni, sarebbe inciampato nel portone di ingresso della casa di campagna di contrada Calì, a Licata (Agrigento), sfondando inavvertitamente la porta a vetri.

Sarebbe stato trovato da un familiare in una pozza di sangue. Come spiegato da BlogSicilia.it, il dramma è avvenuto nella notte tra sabato e domenica. Il giovane, sabato, aveva fatto rientro a casa dopo aver trascorso una serata con gli amici. Poi, sbattendo, la porta a vetri gli avrebbe provocato gravissime lacerazioni.

È stato trasferito con un’autoambulanza del 118 al pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo d’Altopasso, dove però è giunto senza vita. Sarebbe morto dissanguato. Sono in corso indagini da parte degli agenti del commissariato di Licata.

Articoli correlati