Il palermitano 36enne Ivan Sestito è morto all'ospedale di Cosenza, in Calabria, dopo due settimane di agonia in seguito a un incidente avvenuto a Scalea. L'uomo, che era ricoverato in prognosi riservata, viaggiava in sella a uno scooter con un amico. Poi, in località Petrosa, nei pressi dell'ingresso del poliambulatorio, lo scooter ha iniziato a sbandare, finendo prima su una protezione, poi su un muro e infine contro un camion di un'azienda.

Sestito aveva riportato una serie di traumi che avevano richiesto lo stato di coma farmacologico. Sull'incidente, avvenuto alla fine di luglio, sono in corso le indagini della polizia di Scalea. L'altro uomo che viaggiava sullo scooter insieme a Ivan Sestito è fuori pericolo, nonostante all'inizio le sue condizioni fossero considerate gravi.