Quello di quest'anno sarà un Ferragosto bagnato. Tutto da ascrivere alla seconda perturbazione del mese che mercoledì 15 colpirà ampie aree del centro e del sud Italia. Per la giornata di festa molte nubi al primo mattino su Emilia-Romagna, regioni centrali e aree costiere meridionali tirreniche, potranno portare rovesci o temporali.

Nella seconda parte della mattinata il maltempo si sposterà al resto del meridione, attenuandosi su Emilia-Romagna e Toscana. L'inizio di settimana sarà caratterizzato dal passaggio di questa nuova perturbazione e in particolare lunedì i temporali andranno a interessare prima il Nordovest e a seguire anche il Nordest, mentre le correnti fresche che accompagnano la perturbazione porteranno un primo calo delle temperature nelle regioni nord-occidentali.

Martedì la perturbazione scivolerà lungo la penisola e porterà rovesci e temporali al Nordest e regioni centrali, favorendo in queste zone d'Italia anche una sensibile attenuazione del caldo. Al sud invece resisteranno sole e caldo, ma non durerà molto: nella giornata di mercoledì le fresche correnti atlantiche raggiungeranno infatti anche le regioni meridionali con tempo instabile e fine del caldo intenso.