010101E’ davvero incredibile quanto sta succedendo in queste ore al confine tra USA e Canada: per la 2^ volta in questa tagione, le cascate del Niagara si sono congelate. I più famosi salti d’acqua del mondo, infatti, hanno nuovamente assaporato temperature vicine ai -30°C a causa del “vortice polare” che negli ultimi giorni è nuovamente piombato sul nord America, e si sono congelate com’era già accaduto ad inizio gennaio (qui tutte le foto). Prima di questo straordinario 2014, le cascate del Niagara si erano congelate soltanto nel 1884, nel 1911 e nel 1929. Ma ovviamente in quegli anni si era trattato, rispettivamente, di un solo episodio per ogni stagione. Quest’anno, invece, è successo per due volte nel giro di due mesi, durante l’inverno più rigido degli ultimi due secoli per il Canada e gli Usa orientali. Sono ben sei i milioni di metri cubi di acqua che scorrono ogni minuto in questo affascinante “salto”, tantissimi: ma il grande gelo è riuscito a fermarne l’impeto. Le cascate sono ancora ghiacciate, e stanno regalando immagini straordinarie. Gli esperti locali non prevedono alcun disgelo in tempi brevi. Ecco le immagini di oggi: