Robusta iniezione di liquidità alla Cementeria di Isola delle Femmine, nel Palermitano. Il gruppo Heidelberg – ex Italcementi – investirà 2,5 milioni di euro per la ristrutturazione generale. "Questo significa che l'attività, già ripresa dopo i primi interventi di messa in sicurezza, andrà avanti a regime", dicono i sindacati Feneal, Filca e Fillea. L'annuncio è avvenuto a margine di un incontro che si è svolto a Confindustria, alla presenza di Antonino Finocchiaro, direttore dello stabilimento delle Cementerie.

"All'incontro è stato chiarito che le attività sono riprese e si va avanti nella messa in sicurezza dell'impianto anche rispetto al processo di adeguamento normativo europee in tema di emissioni inquinanti. Con un investimento rimodulato da parte del gruppo, di due milioni e mezzo di euro, si porterà avanti il revamping e si abbatterà l'impatto ambientale. L'investimento segna la volontà di continuare la produzione dello stabilimento di Isola delle Femmine", spiegano i sindacalisti coinvolti.

Nel frattempo la Cementeria sta inoltrando alla Regione le richieste di rinnovo delle concessioni all'interno del piano cave, e l'autorizzazione integrata ambientale (Aia). Tutti atti che incidono positivamente sul futuro dei 102 lavoratori impegnati, di cui 10 in cassa integrazione straordinaria a rotazione.