licenzimanti in sicilia

Il gruppo KSM, società leader nel settore della sicurezza da oltre 100 anni, ha avviato le procedure di licenziamento per 100 guardie giurate in tutta la Sicilia: 50 a Palermo, 15 a Enna, 25 a Caltanissetta e 10 ad Agrigento.  La KSM security, azienda erogatrice di servizi in tutta Italia ma soprattutto in Sicilia, aveva già proclamato nei giorni scorsi lo stato di agitazione a causa del mancato pagamento della 13° mensilità.

“La Ksm Spa – si legge in una nota divulgata dall’azienda – già da diverso tempo ha iniziato a risentire della recessione economica del Paese, maggiormente avvertita nel Meridione, della completa saturazione del mercato”.

Il declino dell’azienda è da attribuire ad un cambio di tendenza: sempre più spesso sia gli enti pubblici che quelli privati tendono a ridurre i costi per la sicurezza, trasformando i servizi di vigilanza armata in servizi di reception o portierato.