La guida senza patente non sarà più reato ma solo un illecito amministrativo. Come ricorda il "Corriere della Sera", oggi l'articolo 116 (XV comma) del Codice della Strada prevede la sanzione penale dell’ammenda (da 2.257 a 9.032 euro) per chi guida senza aver conseguito l’esame e per chi circola con la patente scaduta.

Il decreto legislativo, che porta la firma del ministro della Giustizia Andrea Orlando, punta a trasformare il reato in sanzione amministrativa solo per i casi in cui non ci sia recidiva. Insomma, chi sarà pizzicato a guidare senza patente per la prima volta, scamperà il processo penale. Tuttavia dovrà pagare una sanzione che oscilla tra i 5 mila e i 30 mila euro. Se sarà beccato una seconda volta nell’arco del biennio, rischia però fino a un anno di carcere.

Una notizia che suona un po' strana, se è vero com'è vero che a fine mese la Camera approverà il reato autonomo di omicidio stradale. Reato che prevede l'ergastolo della patente. La guida senza patente in caso di incidente mortale, ad ogni modo, sarebbe un'aggravante dell’omicidio stradale.