È possibile pagare la luce senza pagare il Canone Rai considerando le grandi novità per il 2016? A quanto pare sì. "Il Giornale" propone una sorta di guida per essere esentati da questo "obolo". Ecco le linee guida e le condizioni necessarie:

– Prima di tutto bisogna munirsi dell’autocertificazione fatta ai sensi dell’articolo 46 del d.p.r. numero 445 del 28 dicembre 2000;

– Compilare in ogni suo campo l’autocertificazione;

– Spedire l’autocertificazione con raccomandata a.r., all’Agenzia delle Entrate di Torino (si può anche consegnarla a mano presso l’Ufficio delle Entrate più vicino al luogo della propria residenza).

I MOTIVI PER NON PAGARE IL CANONE RAI CON LA BOLLETTA DELLA LUCE:

– Essere un soggetto esente dal pagamento del Canone Rai. Lo è, ad esempio, una persona con almeno 75 anni di età e un reddito (incluso quello del coniuge se presente), non superiore a 6.713,98 euro all’anno e non convivente con altre persone;

– Versamento già effettuato dal coniuge con bollettino postale tradizionale;

– Casa data in affitto dove la bolletta della luce è intestata al titolare, ma la tv è di disponibilità degli inquilini;

– Non possesso della tv.